L’ARTIGIANATO SOSTENIBILE, UNA REALTÀ SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI

Da diversi anni ormai l’industria della moda sta vivendo una crisi profonda che proprio quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria in atto, ha raggiunto il suo apice. Il settore, fondamentalmente, sta cercando di rinnovarsi, di trovare nuove strade e di stare al passo con i tempi per acquisire nuova credibilità.

Dal canto suo l’artigianato, grazie alle opportunità offerte dal web, si trova catapultato in una nuova dimensione a volte difficile da gestire, ma sicuramente importante per il suo sviluppo e per l’appartenenza a quel valore di sostenibilità di cui oggi tanto si parla.

Ma in cosa consiste, in pratica, la sostenibilità quando si parla di artigianato? Il mondo dell’artigianato è vasto e complesso e generalizzare è sempre un rischio; perciò in questo post ti racconterò semplicemente cosa fa del mio lavoro un’attività artigianale e sostenibile.

I materiali

Come ho già avuto modo di spiegarti in questo post, per me la qualità dei materiali è una condizione imprescindibile del mio lavoro: spendo molte ore a cercare i materiali adatti per le mie lavorazioni, prediligo materie prime made in Italy o comunque prodotte all’interno della Comunità Europea, perché questo mi garantisce degli standard di sicurezza molto elevati. Come amo ripetere spesso alle mie clienti, anche i fili in metallo che intreccio nei miei accessori per capelli sono prodotti in Italia o Francia: questo garantisce che la composizione dei metalli sia conforme alla normativa europea REACH in materia di nichel, cadmio e piombo.

La scelta dei fornitori

La conseguenza logica di quanto detto sopra è che anche i miei fornitori vengono testati e scelti con cura. A loro volta, queste aziende offrono garanzie sulla qualità dei loro prodotti e sui livelli di impatto ambientale della loro attività.

Il processo localizzato di creazione e produzione

Come sappiamo, l’industria della moda si fonda tuttora su un modello produttivo che prevede un forte decentramento delle risorse; uno sforzo che ha un impatto ambientale e di risorse umane fortissimo allo scopo di contenere il più possibile i costi di produzione.

Al contrario, non c’è decentramento del lavoro nelle fasi di produzione dei prodotti di un artigiano: per quel che mi riguarda, tutto viene concepito, testato e realizzato all’interno del mio laboratorio di Motta di Livenza, in provincia di Treviso.

L’azienda… it’s me!

Detto per inciso: La Bottega Liventina sono io! La mia piccola attività artigianale racchiude i miei sogni e le mie ambizioni, ed è radicata nel territorio in cui vivo e lavoro. Perciò, sostenere una piccola attività artigianale significa sostenere il territorio, la sua etica del lavoro e il made in Italy (quello vero). Inoltre, rapportarsi a una piccola realtà aziendale come la mia significa poter seguire la creazione del proprio oggetto artigianale dall’idea alla sua realizzazione, grazie alla possibilità di avere un contatto continuativo e costante con la stessa persona, anche per una consulenza post acquisto.

Se stai cercando un gioiello o un accessorio fatto a mano e sostenibile, La Bottega Liventina ti offre un ampio catalogo di creazioni, oltre a una consulenza gratuita e senza impegno per un accessorio su misura. Per qualsiasi informazione, scrivimi a labottegaliventina@gmail.com o vai al link qui sotto.

[CONTATTAMI]