MET Gala, gli abiti più belli della passata edizione

Si sa, negli Stati Uniti il Gala del Metropolitan Museum of Art’s Costume Institute di New York è uno dei red carpet più attesi di tutto l’anno. La nuova edizione si terrà il 6 maggio 2019 e si preannuncia già ricca di eccentricità (il tema di quest’anno sarà infatti Camp: Notes on fashion), ma prima di tuffarci nelle nuove follie dei più grandi stilisti del mondo, vorrei rivedere insieme a te alcuni outfit presentati nella passata edizione 2018, per capire, a distanza di un anno, quali di essi siano stati veramente significativi e abbiano superato la prova del tempo. Come ricorderai, il tema dello scorso anno ha suscitato stupore e curiosità: con Heavenly Bodies: Fashion and the Catholic Imagination i curatori del Costume Institute hanno proposto agli stilisti di interpretare il rapporto tra moda e religione cattolica. Un tema importante e per niente scontato, a cui gli stilisti hanno risposto utilizzando diverse chiavi di lettura. Ecco quali sono state per me le più interessanti.

 

La simbologia dei colori

Con pochissime eccezioni, i colori predominanti della scorsa edizione del MET Gala sono stati il rosso/porpora cardinalizio, il nero diabolico, il bianco angelico e l’oro papale. È evidente che la simbologia legata a questi colori sia ancora molto forte nell’immaginario pop, che descrive il cattolicesimo come un mondo potente, ricco e opulento, adombrato da risvolti gothic e dark.

Una lettura piuttosto scontata, se vogliamo, che strizza l’occhio a Hollywood e al filone cinematografico storico di fantasia che spesso si sofferma sulle epoche buie della Chiesa cattolica.

 

Michelle Williams wearing Louis Vuitton
Zendaya in Versace with Tiffany & Co jewellery

L’argento del guerriero

Un altro colore evocato in passerella è stato l’argento, nelle forme di maglie e cotte borchiate. Il riferimento alle crociate è stato un ottimo pretesto per proporre abiti indubbiamente aggressivi ma tutto sommato eleganti. Ne sono state testimoni su tutte Michelle Williams in Louis Vuitton e Zendaya in Versace.

 

Ariana Grande in Vera Wang
Stella Maxwell wearing Moschino

I richiami all’arte

Tra gli abiti più interessanti, sicuramente quelli che hanno fatto riferimento esplicito all’arte sacra, come il magnifico abito di Vera Wang indossato da Ariana Grande e la più vivace composizione di ritratti di Madonne medievali di Moschino indossato da Stella Maxwell.

 

Alessandro Michele, Lana Del Rey and Jared Leto
amber-heard-2018-met-gala-red-carpet-02
blake-lively_Lorraine Schwartz

E i gioielli?

Da quello riportato in cronaca, pare che Tiffany e Co. Sia stato il grande sponsor ufficiale del MET Gala, in quanto presente con i suoi celebri gioielli in moltissimi outfit. Naturalmente, Alessandro Michele per Gucci si è fatto notare (anche) per la stravaganza dei copricapi, mentre Amber Heard ha sfoggiato una elegantissima quanto economica “aureola” fatta di fascette in plastica (costata ben 32 dollari!) abbinata a costosi gioielli in oro giallo firmati Jennifer Meyer. Per contro, Blake Lively (in Versace) ha indossato dei preziosissimi gioielli di Lorraine Schwartz per un valore totale di 2 milioni di dollari (compresa l’aureola)!

Stai cercando un accessorio unico e personalizzato per un evento mondano molto speciale? La Bottega Liventina si trova a Motta di Livenza, fra le province di Treviso, Pordenone e Venezia. Vieni a farmi visita, e insieme daremo forma ai tuoi sogni!

[CONTATTAMI]